Il piano Lombardo per l’autunno su varianti covid e richiami dei vaccini

Condividi questo contenuto:

Comincia la gestione e l’organizzazione da parte della Regione Lombardia dell’emergenza sanitaria covid dopo l’estate, preparando alcune strategie sia di breve sia di lungo periodo. Il primo fronte è quello del sequenziamento delle varianti del virus: l’assessorato al Welfare sta aumentando il numero dei laboratori dedicati a questo. Ora ve ne sono quindici, tre sono già stati autorizzati e dodici sono in fase di autorizzazione. Lo ha detto Letizia Moratti, vice presidente della giunta lombarda. L’obiettivo è arrivare a sequenziare tutti i tamponi mentre oggi si è fermi a circa un quarto. Le varianti possono infatti spaventare perché, come per quella inglese e quella indiana, più contagiose del virus originale. Il sequenziamento totale dei tamponi potrebbe permettere di frenarne la diffusione. All’analisi dei tamponi si affiancherà un nuovo modello organizzativo per gestire i richiami autunnali dei vaccini anti covid. Saranno, come già annunciato, abbandonati i centri massivi, alcuni dei quali torneranno alle loro funzioni originarie, e si utilizzeranno hub di piccole dimensioni, aziende, farmacie e medici di base. Dal commissario nazionale covid Figliuolo si attende di sapere con precisione quando si dovrà partire con i richiami autunnali. Queste le parole della Moratti: “Nel frattempo gli scienziati dovranno dirci a quale periodo corrisponde la durata della copertura vaccinale”. Per finire, i tamponi salivari, uno strumento che la Lombardia vuole utilizzare per tenere sotto controllo la diffusione del contagio al rientro dalle vacanze scolastiche. La giunta sta pensando, infatti, di estendere la sperimentazione dei test, anche in vista della ripartenza dell’anno scolastico. L’obiettivo di medio e lungo periodo rimane, invece, la creazione di un centro lombardo che lavori sulle malattie infettive.

di Francesco Franza

Fonte Foto: ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *