La 60esima edizione del Salone del mobile sarà posticipata a giugno

Condividi questo contenuto:

Il Salone del mobile, giunto alla 60esima edizione e previsto tra il 5 e il 10 aprile è stato rimandato a causa dell’alto numero di contagi covid dovuti alla variante omicron. Nel pomeriggio di lunedì 17 gennaio è arrivata l’ufficialità su rinvio della kermesse, da parte del cda di Federlegno Arredo Eventi e di Fiera Milano. La nuova data per la Design Week, sarà a due mesi di distanza da quanto programmato e più precisamente dal 7 al 12 giugno. Queste le parole di Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano: “Siamo pronti ad ospitare la prossima edizione del Salone. Siamo orgogliosi perché nei nostri spazi espositivi, tra gli stand del Salone, ci sarà l’Italia del presente e del futuro. L’edizione dello scorso settembre ha sancito la ripartenza del sistema fieristico. Vogliamo che questa sia l’edizione della conferma della rinascita del Paese. Il Salone del mobile Milano si svolgerà nel pieno rispetto delle regole e dei protocolli sanitari emanati a livello nazionale. Fiera Milano vuole continuare ad essere un modello di riferimento per il settore e per il business delle imprese”. Maria Porro, presidente del Salone del mobile di Milano spiega inoltre la decisione di spostare la data dell’evento: “La decisione di posticipare l’evento consentirà a espositori, visitatori, giornalisti e all’intera community internazionale dell’arredamento e del design di sfruttare al meglio e in piena sicurezza le potenzialità di una rassegna che quest’anno si presenterà ricca di novità e che, oltre a festeggiare un compleanno importante, punterà sul tema della sostenibilità, facendosi palcoscenico dei progressi fatti in quest’ambito da creativi, designer e aziende”.

di Francesco Franza

Fonte Foto: dezeen.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *