Torna a Milano “The World of Banksy” in mostra alla Stazione Centrale

Condividi questo contenuto:

Arriva a Milano The World of Banksy, la mostra dedicata al misterioso artista di Bristol celebre in tutto il mondo. L’esibizione, precedentemente ospitata al Teatro Nuovo, vedrà adesso la cornice della Galleria dei Mosaici in Stazione Centrale e sarà visitabile dal 3 dicembre 2021 al 27 febbraio 2022. L’artista, conosciuto a livello internazionale, protagonista di misteriose aste di arte e ambassador di valori quali la pace e l’uguaglianza, Banksy è considerato uno dei maggiori esponenti della street art, la cui vera identità rimane ancora sconosciuta. Le sue opere, spesso a sfondo satirico, riguardano argomenti come la politica, la cultura e l’etica. Nasce a Bristol, in Inghilterra, dove ha collaborato con numerosi musicisti. Le sue prime opere di graffiti e street art risalgono al 1990, per cui si ipotizza che l’anno di nascita, sia indicativamente attorno al 1974. Sulla sua identità sono presenti molte teorie, che porterebbero principalmente verso due indiziati: Robert Del Naja, musicista e writer britannico, e Robin Gunningham, street artist e filmmaker. La mostra, una vera e propria esibizione immersiva, presenta più di 30 nuove opere mai esposte prima, tra cui “Ozone Angel”, “Steve Jobs” “Napoleon” e “Waiting In Vain”, che vanno ad aggiungersi a lavori e murales realizzati da giovani artisti anonimi di tutta Europa. Il percorso presenta oltre 130 opere che raccontano il mondo del misterioso artista britannico, famoso per affrontare con ironia temi politici e di denuncia sociale. Oltre ai capolavori come “Flower Thrower” e “Girl with Balloon” che lo hanno reso famoso in tutto il mondo, trova spazio anche una speciale sezione video che ripercorre la storia e il messaggio sociale dei murales realizzati da Banksy in strade, muri e ponti di tutto il mondo. Saranno rispettate tutte le normative vigenti per accedere alla mostra, con ingressi contingentati e scaglionati e sarà inoltre necessario presentare all’ingresso il green pass.

di Francesco Franza

Fonte Foto: milanotoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *