Sta per nascere il più grande studentato di Milano, con giardini pensili, zone fitness e aree gioco

Condividi questo contenuto:

Il progetto del nuovo Cx Hotel sarà pronto nel 2023, una delle più grandi residenze universitarie della metropoli lombarda, un progetto che contribuirà a ridisegnare il volto del quartiere Bovisa. Vi saranno all’incirca mille camere in grado di ospitare oltre mille studenti e giovani professori. Tuttavia non solo piccoli appartamenti; ci saranno anche spazi verdi, aree interamente dedicate allo sport, aule studio. Tutto questo a due passi dal Politecnico di Milano e da Mind e il tutto a prezzi concorrenziali. La struttura che si snoderà con 948 camere per un totale di circa 26.500 metri quadrati, è stata progettata da un team di professionisti coordinato dal professor Marco Facchinetti, docente del dipartimento di architettura e studi urbani del Polimi. La società proprietaria dell’immobile, attraverso una nota, ha spiegato che sarà il secondo studentato più grande d’Italia dopo quello di Roma Tor Vergata e sarà l’unico in Italia a poter vantare il certificato di sostenibilità Leed Gold. Lo sviluppo darà quindi particolare attenzione alla sostenibilità e all’efficienza energetica degli elementi tecnologici e costruttivi, caratteristiche che si aggiungeranno ai servizi. Attorno alla struttura, secondo quanto comunicato dall’azienda, ci saranno ampie aree verde, attrezzature sportive, giardini pensili, cucine, aree ricreative e aule studio. Il Cx Place della Bovisa verrà inaugurato nel 2023 e servirà il Campus Bovisa del Polimi e il nuovo polo della Statale all’interno di Mind. Sarà solo la prima struttura della società: il Ceo di Cx Samuele Annibali ha spiegato che l’azienda ha intenzione di costruirne altri due entro il 2025 con l’obiettivo di raggiungere i 10mila posti letto.

di Francesco Franza

Fonte Foto: monitorimmobiliare.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *