Riapre la Fondazione Prada a Milano

Condividi questo contenuto:

A riaprire tra i tanti luoghi della cultura milanese vi è anche la Fondazione Prada, che è tornata accessibile proprio in questi giorni. Nella sede espositiva fino al 27 settembre sarà possibile visitare Who the Bær, la mostra-labirinto di Simon Fujiwara su un orso fantastico, che era già stata allestita prima delle chiusure imposte dalla pandemia. Inoltre i cinque piani della Torre, inoltre, accolgono il progetto permanente Atlas, una selezione di opere della Collezione Prada visibile dal giovedì alla domenica. L’ingresso sarà contingentato nel rispetto delle norme vigenti e richiederà l’acquisto del biglietto online fino alle ore 24 del giorno precedente alla visita. Tra i prossimi eventi in programma, presso gli spazi di Osservatorio Fondazione Prada, all’interno della Galleria Vittorio Emanuele II, dal 16 settembre 2021 al 17 gennaio 2022 vi sarà la mostra ‘Sturm&Drang’, a cura di Luigi Alberto Cippini (Armature Globale), Fredi Fischli e Niels Olsen. Il programma proseguirà a Milano dal 28 ottobre 2021 al 28 febbraio 2022 con l’ampia retrospettiva dedicata all’opera di Domenico Gnoli e ideata da Germano Celant. Per finire dal 31 marzo al 22 agosto 2022, il duo di artisti Elmgreen & Dragset sarà protagonista della mostra ‘Useless Bodies?’ che si estenderà su quattro spazi della sede e nelle relative aree esterne.

di Francesco Franza

Fonte Foto: living.corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *