Museo dell’arte digitale nell’ex albergo diurno di Porta Venezia

Condividi questo contenuto:

L’ex albergo diurno di Porta Venezia diventerà la sede del Museo dell’arte digitale di cui è stata recentemente nominata la direttrice dopo un bando internazionale: sarà Ilaria Bonacossa. Per realizzare il museo sono a disposizione sei milioni di euro dal ministero della cultura: il ministro Dario Franceschini, nell’estate del 2021, aveva indicato proprio l’ex diurno come sede del museo sulla cultura digitale. La novità è che la giunta di Milano ha approvato l’atto di indirizzo politico, che riconosce l’interesse pubblico e procede con l’istruttoria vera e propria. La scelta dell’ex diurno sarebbe ottimale per Palazzo Marino poiché, la situazione risulta in avanzato stato di degrado e necessita pertanto di una immediata riqualificazione, mentre una parte del museo sarebbe ospitata nell’ex casello daziario ovest, ora in disuso. Il museo sarà grande circa 1.800 metri quadrati e sarà dedicato alla produzione e presentazione di contenuti digitali, con spazi espositivi dedicati alla cultura e ai linguaggi artistici del digitale.

di Francesco Franza

Fonte Foto: milanoguida.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *