La street art nel quartiere Ortica di Milano farà parte delle giornate FAI di primavera

Condividi questo contenuto:

Nelle giornate FAI di primavera, Milano non sarà solo musei o ville con cortili meravigliosi, ma anche arte urbana, con Or.Me., Ortica Memoria, il museo a cielo aperto dell’omonimo, storico e popolare quartiere della periferia Est di Milano. Si organizzano visite guidate alla scoperta delle grandi opere di street art realizzate dal collettivo artistico Orticanoodles, che per la prima volta, entreranno a farne parte, sabato 15 e domenica 16 maggio. Le grandi opere di street art sono state realizzate in collaborazione, con studenti, associazioni e residenti, e raccontano tramite immagini postmoderne, le origini, le storie e le tradizioni del quartiere e della città. I soggetti di queste opere, sono innumerevoli e di grande significato; da Giorgio Gaber a Carlo Alberto dalla Chiesa, e ancora Alda Merini, Liliana Segre, Enzo Jannacci e i volti di partigiani, sportivi e artisti che hanno lasciato un segno a Milano e non solo. Sui muri del quartiere Ortica si ripercorre la storia italiana del Novecento, partendo dal movimento dei lavoratori e passando per i due conflitti mondiali e le grandi migrazioni, fino alle icone della musica rap. A guidare i visitatori con partenza da Via Pitteri 17, nel tour tra queste opere di street art, vi saranno un gruppo di studenti del liceo classico Berchet di Milano e le visite si terranno dalle 10 alle 18, con turni ogni 15 minuti per gruppi da 10 persone.

di Francesco Franza

Fonte Foto: neiade.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *