L’installazione “Mettiti nelle mie scarpe” dell’artista inglese Clare Patey presentata da Levi’s per la Milano Fashion Week

Condividi questo contenuto:

Intitolata ‘Mettiti nelle mie scarpe’, l’opera è stata ideata dall’artista inglese Clare Patey (Direttrice di Empathy Museum) in collaborazione con il filosofo britannico Roman Krznaric, e viene portata in Italia per la prima volta da Fondazione Empatia Milano. Assumere il punto di vista di qualcun altro mettendosi nei suoi panni è il nucleo concettuale di quest’installazione che verrà esposta  in piazza XXV Aprile dal 21 al 28 settembre. Ad aspettare i visitatori una gigantesca scatola di scarpe dove entrare per ascoltare storie indossando fisicamente le scarpe di chi le racconta. Il progetto prende alla lettera l’espressione inglese ‘mettersi nei panni di qualcuno’ (walk a mile in someone’s shoes) e il noto proverbio dei nativi americani “Never criticize a man until you’ve walked a mile in his shoes”. L’opera, infatti, si basa sul concetto di empatia elaborato da Krznaric: non una dote innata che abbiamo o non abbiamo dalla nascita, ma una capacità che può essere sviluppata e “allenata” nel tempo, aprendoci all’ascolto degli altri e all’accettazione della diversità come fonte di ricchezza e di arricchimento personale. L’installazione, presentata da Levi’s in occasione della Milano Fashion Week, ha l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale, lottando contro ogni tipo di discriminazione. Chi vi entra all’interno avrà la possibilità di calarsi con il corpo e con il cuore in un momento intimo e raccolto, nel quale attraverso l’ascolto quasi dantesco della voce guida, si vivono emozioni per uscirne con maggior coscienza e minori pregiudizi.

di Francesco Franza

Fonte Foto: milanotoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *