Notizie

Cancellate prenotazioni treni dopo il 12 dicembre, cosa ci nascondono?

Condividi questo contenuto:

Qualche settimana fa il noto sito Dagospia, aveva lanciato l’allarme circa l’assenza di date selezionabili nei sistemi di prenotazione delle aziende di trasporto Italo e Trenitalia. La prima aveva di fatto escluso nuovi viaggi dopo il 12 dicembre, la seconda dava la possibilità di selezionare soluzioni di viaggio, ma poi nel momento di visualizzare la suddetta soluzione dava un problema legato all’impossibilità di selezione dei viaggi.

I dubbi del noto web erano chiaramente legati alla possibilità che le aziende di trasporto potessero sapere qualcosa in merito alle future decisioni del Governo circa lock down, vai ed eventuali. I dubbi, ad oggi, sembrano, di fatto, ancora più concreti, o meglio si sono rivelati tali, vista la situazione attuale, che in pratica ferma gran parte del paese fino ad inizio dicembre. Per il resto, del paese, nulla è ancora certo. E si dovrà ancora attendere.

Di certo in quel determinato momento, la situazione non lasciava presagire imminenti chiusure, ma è certo che quelle situazioni, l’impossibilità insomma di prenotare spostamenti in giro per l’Italia, non rappresentava cosa di poco conto. Come mai quell’atteggiamento? E perché di fatto entrambe le aziende di trasporto non hanno saputo dare spiegazioni convincenti circa quel malfunzionamento, se di malfunzionamento, in effetti si è trattato.

Il dubbio, più grande, resta nella consapevolezza da parte delle due aziende di dover affrontare una nuova stagione di rimborsi, e quindi, vista la possibilità concreta, almeno di qualche misura restrittiva, non di certo del lock down in quelle settimane, hanno preferito mettere le mani avanti, diciamo cosi, per provare a tamponare l’acquisto di tagliandi di viaggio.

Articolo da Contocorrenteonline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *